Archivio mensile:maggio 2006

Liste piccione

…perche’ a chiamarle liste civetta ci vuole un bel coraggio.

A Torino c’erano una finta coalizione di centrodestra con, tra gli altri, “Lista Franco Buttiglione”, “Immigrati Basta!”, “Forza Toro”. Per il centrosinistra, invece abbiamo: “Noi Meridionali”, “Lista Granata per il Filadelfia”, “Veri Ambientalisti” (Logo con un enorme orsetto).
Una doverosa citazione anche per “ e Libertà” con fascio littorio al centro, che in origine era “Fascismo e Libertà” .

Cunei e coppe sotto le stelle

“Conosco a memoria le stanze del Louvre! Ho 80 anni, ma ti seminerò !”
“Crepa vecchio! Dio mi perdoni”
Pim Pam

“…e ora parliamo di simboli: in questa copertina dell’album Palle degli squallor, cosa ci vedete?”
“Una stecca da biliardo e due bilie”
“No! E’un simbolo fallico!”
“Professore venga con me. C’e’ un morto strano pieno di simboli.”
“C’e’ anche un uccello?”

“Mi dica cosa vede, professore”
“Un morto pieno di simboli, cunei e coppe: fondamentalmente cazzi e fighe”
“Interessante, ma secondo me c’e’ dell’altro.”
“Professore, faccia finta di ricevere una telefonata e scappi con me, che sono topa, mentre io spiego la serie di fibonacci a questa scatola cranica vuota”
“Ok, ci sto”



“Li ho uccisi tutti, maestro, che devo fare ora?”
“Cambia gamba al cilicio e flagellati a sangue”
Scick sciack
“Fatto”
“Ora vai nella chiesa che sai e fai quello che devi fare”
“Ok, Dio mi perdoni”

“Mentre la scatola cranica vuota insegue una saponetta, noi all’interno del museo facciamo un po’ di caccia al tesoro”
“Ok, è facile: questo è un anagramma ipografico! Dalla frase ‘Attenti al gradino’ si ricava facilmente ‘Prendi la chiave della cassetta segreta che sta dietro alla Madonna delle rocce di Leonardo’ ”
“Professore, lei è un genio”
“Grazie”

“Bene, vecchia, ora vai pure che io spacco un po’ a caso alla ricerca del Graal”
“Non mi fido di te, io chiamo i vegliardi”
“Li ho ammazzati tutti, vecchia. Crepa”
Pim Pam
“Dio mi perdoni”

“Nella cassetta di sicurezza c’e’ una cassetta piu’ piccola con uno skrunzocrypt leonardiano””
“Lo skrunzocrypt! Meccanismo di precisione con codice segreto che distrugge documenti al suo interno se non lo maneggi con cura o se lo avvicini ad una fonte di calore!”
“Gia’! Ops, mi è caduto nel fuoco”
“Haha, lei è un burlone, professore”
“Scherzavo. Aprilo, ragazza”
“Io non conosco il codice”
“Fino ad ora non hai fatto un cazzo: qual’e’ il tuo scopo nel film? Vabbè andiamo dal mio amico H.G. Wells, eccentrico londinese che vive in una reggia vicino a Parigi esperto di Graal e cose cosi’. Lui sicuramente sa cosa fare”

“Sono il cardinal Espinoza Rodriguez Criceto de la Barca Affondada in quota all’ Opus Dei. Datemi una montagna di soldi.”
“Non se ne parla neanche”
“Il Maestro li vuole per portare a termine il nostro Scopo Ultimo !”
“Ok, tieni, ma portaci la ricevuta”
“Va bene, ciao”

“Ciao Wells, ce la fai a raccontare la tua storiella a questa tizia?”
“Non se ne parla neanche: sono le 4 del mattino. Mi faccio un te”
“Ma se lo fai poi ti faccio vedere una scatoletta con uno skrunzocrypt e il luogo dove è sepolto il graal”
“Mi hai convinto. Vedi, ragazza, Cristo era un uomo, la maddalena la sua sposa. Dopo la crocifissione lei è scappata protetta da un manipolo di disperati. La figlia che aveva in grembo ha dato vita ad una stirpe di discendenti di Cristo. La chiesa (brutti e cattivi) e il suo braccio operativo hanno da sempre cercato di nascondere questa cosa con le buone e con le cattive.”
“Hahaha, ma che cazzo dici?!?”
“Giuro! Guarda questo dipinto di Leonardo (Grande Maestro della Società Segreta per la Protezione di quel che resta della Stirpe di Cristo: la SSPQRSC): se guardi in controluce l’Ultima Cena, affiancando lato sinistro e destro fino a formare un anello incrociandone le estremità e cosi facendo avvicini la terza figura da sinistra al Cristo noterai, senza ombra di dubbio, come queste vadano a comporre le parole “HAMO FINITO A PITURA” che in fiorentino antico vuol dire “CARDIALI PUZZONI”: è un messaggio inequivocabile!”
“Wells! Sei un genio”
“Datemi la scatola!”
“E questo chi cazzo è?”
“Sono Silas il ciliciato! Datemi la scatola o vi ammazzo! L’ho gia’ fatto altre volte! (Dio mi perdoni)”
“Ok, va bene…. ehi! C’e’ Totti fuori dalla finestra!”
“Ma va? Dove?”
Pim Pam
“Fesso di un Silas: sono vecchio e storpio, ma t’ho fregato”
“Wells, Sono arrivati i polizziotti”
“Ok, andiamo a londra con il mio jet privato”

“Eccoci a Londra a cercare il Santo Graal che sappiamo essere non una coppa, bensì la tomba di Maria Maddalena”
“Guidano tutti a sinistra”
“Acuta osservazione ragazza, ma tu di preciso cosa ci fai in questo film?”
“Sono la nipote dell’ultimo vegliardo, se vi pare poco…”
“Andiamo a Temple Church: è pieno di templari, secondo me c’entrano qualcosa”
“Mmphmppmhmmhhmh”
“Zitto Silas: ti abbiamo portato con noi, ma non rompere i coglioni o ti tolgo il cilicio”
“Mmphmp (mph mm mphmh)”
“Ok”

“Qui non ci sono tombe, ma solo effigi, secondo me non c’entrano con l’enigma che stiamo cercando di risolvere”
“Seccante anzicheno'”
“Ha! Mi sono liberato con l’aiuto di questo Perfetto Sconosciuto e ora vi ammazzo tutti (Dio mi perdoni)”
“Ciao, sono il Perfetto Sconosciuto e ora comando io: Silas prendi il vecchio e vai alla macchina. Voi due, per quanto possa dispiacermi, creperete”
“Perfetto Sconosciuto, sei una sagoma… ma.. che mi venga un colpo se quello non è Cannavaro con una siringa in mano!”
“Dove?”
Pim Pam
“Picio, ti abbiamo fregato! Anzi, per la precisione ti ho fregato io: la poliziotta qui non ha mosso un dito…”
“Ma io sono la ni…”
“Zitta”
“Ok, professore”
“Senti questa associazione di idee: Orbe -> ( Mela +Alexander Pope) -> Newton: Andiamo sulla sua tomba e vediamo che si puo’ fare”

“Ha! Mi credevate buono, ma sono il cattvo!”
“Wells!”
“Colpo di scena amici telespettatori!”
“Vabbe’ comunque stai attento con quella pistola che sei vecchio con le dita tremanti. Ricorda come è finito Bruce Lee”
“Apri lo skrunzocrypt! Donna”
“Ma che cavolo ne so! Io non dovevo neanche esserci in questo film!”
“Imbanata… Ok, ci penso io… ‘precipitevolissimevolmente’ non ci sta, ‘demostene’ neppure.. ‘Apple’ ! Ma certo come ho fatto a non pensarci prima! ‘Apple’!
“Tadà! Sono la scatola cranica vuota! Sono venuto ad arrestare il vecchio!”
“No! Proprio ora che ero ad un passo dalla scoperta del Graal!”
“Addio Wells: l’enigma parla di ‘cuneo e coppa sotto le stelle’, potrebbe essere lo slogan del Cornetto Algida, ma noi andiamo alla chiesetta della rosa dove (se tutto va bene) c’e’ il sepolcro della Maddalena, senno’ io torno a Los Angeles, che mi sarei anche rotto le palle”

“Ho fallito, mi flagellerei per espiare (Dio mi perdoni), ma la polizia sta venendo a cercarmi! Esco e sparo a casaccio!”
Pim, pam , pem
“Silas! Sono il cardinal Espinoza Rodriguez Criceto de la Barca Affondada! Mi hai colpito!”
“Noooo! Mi perdoni anche lei! Mi sparerei, ma non ne ho la forza. Faccio un gesto inconsulto e mi faccio ammazzare dai poliziotti”
Pem.
“Aargh”
“Silas, pistolero scarso, mi hai preso solo di striscio. Ora mi toccherà spiegare un po’ di cose ai miei superiori”

“Io qui ci sono già stata”
“Beh, qualcosa avrai pur fatto, dato che sei con me sin dalla seconda scena”
“Ora ricordo, mi ci avevano portato i miei prima di morire in uno schianto frontale con un tir”
“Com’e’ che diceva la filastrocca? Cuneo e coppa sotto le stelle: Andiamo nella cripta, sicuramente troveremo qualche simbolo riconducibile a cunei, coppe e stelle. Speriamo di trovare qualcosa di interessante e vediamo di chiudere la questione. ”
“Ok”
“Guarda qui. E’ tutto documentato accuratamente: Quello che credevi tuo nonno è l’ultimo dei grandi maestri e tu sei l’ultima dell’albero genealogico”
“Cioè?”
“Come ‘cioè’ Devo proprio dirti tutto? Ma tu non eri l’esperta criptologa della polizia?”
“Scusa è che sono confusa…”
“Tu sei la direta discendente di Cristo”
“…”
“Capito?”
“…”
“Ciao cervellino, hai capito?”
“Sono sconvolta…”
“E ci credo: non fai un cazzo per tre ore e alla fine viene fuori che hai pure origini divine”
“…”
“Comunque qui il sepolcro di Maria Maddalena non c’e’, me ne vado a Parigi, tanto sono professore di simbologia: di cunei e coppe sotto le stelle ne vedo finche’ ne ho voglia”.

FINE