Archivio mensile:luglio 2004

Un passo per volta

Ieri mi è stato proposto di unirmi in extremis ad un gruppo di persone che sabato tenterà la salita al Bianco lungo la via Cosmiques – Tacul – Maudit. Ci ho messo un po’ ad accettare (diciamo un paio di ore di indecisione) in parte per il timore di non essere sufficientemente allenato ed esperto di ramponi e piccozza, e in parte per una sorta di timore reverenziale nei confronti del Monte: ho il dubbio di non aver ancora camminato abbastanza per avere l’onore di una simile salita.
Sarebbe tutto piu’ facile se ci fosse modo di chedere “Permesso ?” prima di iniziare, ma così non è. Scoprirò se s’ha da fare oppure no, soltanto domenica mattina.

Il supermarket di via Sospello

Ho lasciato la moto sotto casa per quasi una settimana di fila e ho sbagliato. I più severi potrebbero obbiettare che me la sono cercata: lasciando per 4 sere di fila la moto incustodita sul marciapiede.
La quinta sera qualcuno ha pensato bene di rifornirsi di pezzi usati (e neanche in buone condizioni) rubandomi il fanalino posteriore e il fianchetto destro.
Ripetere per l’ennesima volta che via Sospello è un posto di merda non ha ormai piu’ senso. Mi soffermo solo a fare due conti: in un anno e tre mesi mi hanno vandalizzato la sella della moto (60E), rovinato l’auto causando danni per 1.700E e rubato fanalino posteriore e fianchetto destro (80E + 130E): cosi’ a naso credo di aver dato a sufficienza e credo sia ora di cambiare zona.