Archivio mensile:dicembre 2007

repubblica.it delle banane

Dall’articolo “Da Gasparri a Marzano e Buttiglione i ministri sugli elicotteri del generale” del 17 dicembre 2007:

Qualche numero. Nei cinque anni di governo di centrodestra (2001 – 2006), il “dispositivo aeronavale” della Guardia di Finanza muove 118 voli e 83 imbarcazioni per garantire il trasporto di autorità politiche. Nell’anno e mezzo successivo (attuale governo di centrosinistra), il dato scende a 24 (voli) e 31 (imbarchi).La statistica, in sé poco indicativa (al di là di un’evidente diminuzione della “prassi”, circa il 40 per cento, nel passaggio di legislatura), acquista un suo significato, se si guarda al dettaglio…

118/5~=23 voli all’anno dei cattivi[*] e 24*0,6~=16 voli all’anno dei buoni[*] (-30%)
83/5~=16 imbarchi all’anno dei cattivi[*] e 31*0,6~=20 imbarchi all’anno dei buoni[*] (+26%)

Conclusione A: I buoni preferiscono andare per nave.
Conclusione B: I giornalisti di Repubblica scrivono baggianate a caso senza controllare.

[*]

Dominator V2.0

In primavera, durante una gita fuori porta in Sardegna, ho visitato da vicino un fosso in moto, Dopo sei mesi di visite da meccanici, carrozzieri e amici esperti mi sono deciso a procacciarmi i pezzi di seconda mano e pian piano li ho montati, Telaietto anteriore, fanale, serbatoio, fianchetti laterali e carene. Per ultimo il cupolino alto GiVi. Il lavoro è durato qualche sabato autunnale sparso tra ottobre, novembre e dicembre. L’ultimo atto domenica scorsa quando go cambiato il serbatoio e rimontato le carene nuove.

Di per se l’operazione non è difficile: si tratta di chiudere il rubinetto della benzina, staccare il tubicino, togliere il serbatoio e vuotare la benzina in un contenitore. Il problema nasce quando il tubicino risulta insfilabile persino con le più avanzate tecniche di staccaggio conosciute: mani, pinza, denti. In compenso non è difficile svitare e sfilare la valvola dal serbatoio, Poco male, penso io, mi procaccio un capiente secchio e inizio lo svuotamento. Per l’operazione uso Il “Mosè arcasa” che ha due capienti sub-secchi e solo quando il primo mi si è completamente riempito di benzina ho realizzato che non sarei piu’ riuscito a riavvitare il dado che stringe la valvola. A quel punto ho iniziato a pormi domande tipo: “quale sarà la capienza globale?”, “Quanta benzina avevo nel serbatoio ?”, “Quanto sono tossici i fumi di benzina che sto inalando ?”. Comunque alla fine litri-benza-in-serbatoio < capienza-mosè. Un grande successo. Tutto bene a parte il fatto che appoggiando il serbatoio a terra ho realizzato che non è deterministico e all'interno c'erano ancora decilitri sparsi qua e là che sono usciti inzuppando stracci e cartoni vari. Il pomeriggio ho provato a lavare questi stracci in lavatrice, ma il risultato è che ora pure questa puzza di benzina... Alla fine della giornata il risultato è stato più che soddisfacente.